La Fauna

Home > Cultura > Ambiente > Fontanili > La Fauna
La Fauna

Mantis religiosa, foto di Stefano Bertuletti

Intorno al fontanile si crea un ambiente naturale caratteristico che si definisce ecosistema del fontanile. L’acqua che fuoriesce dai fontanili presenta una temperatura costante compresa fra i 9-10 °C in inverno e i 12 - 14 °C in estate, inoltre le variazioni di temperatura sono ritardate temporalmente di 2-4 mesi, così le acque risultano più fredde in aprile e più calde in ottobre, con importanti ricadute sulla flora spontanea e sull’agricoltura. I fontanili, grazie alla presenza continua di acqua limpida a temperatura costante, sono un elemento molto importante per la flora e la fauna della pianura lombarda. In particolare per la fauna invertebrata, come copepodi, rotiferi e cladoceri, che tendono ad insediarsi nelle acque calme della testa, mentre nelle acque correnti dell’asta, dove il fondo è ghiaioso, sono favoriti plecotteri, tricotteri ed efemerotteri. Questa abbondanza di invertebrati favorisce anche l’insediamento della fauna vertebrata, come pesci e anfibi, che se ne nutre. Le rive, spesso ricche di vegetazione sono luogo di rifugio per molte specie di uccelli, come lo scricciolo, ed inoltre, l’acqua in costante movimento e non ghiacciata anche in inverno favorisce le specie stanziali come il martin pescatore e l’airone cenerino. Anche molti mammiferi dipendono dai fontanili soprattutto dalle cortine di vegetazione spontanea che spesso li accompagnano. I pesci presenti sono: il Ghiozzo, lo Scazzone, il Varione, il Cavedano, l’ Alborella  e a volte, il Luccio. Lungo le aste compaiono l’Anguilla, la Carpa, e il Barbo, mentre fra i rettili  la Biscia d’acqua. Gli uccelli che si possono ammirare sono l’Usignolo di fiume, la Ballerina, la Cannaiola, il Cuculo, la Cincia, il Fringuello, il Verdone, la Tortora.

Libellula, foto di Stefano Bertuletti
Pettirosso, foto di Eleonora Longoinverno
Verdone
Biacco con preda, foto di Pescali Natale