Roggia Vailata

Home > Cultura > Ambiente > Canali > Roggia Vailata
Roggia Vailata

La roggia Vailata che è derivata in sinistra Adda all'altezza di Canonica d'Adda e di Fara Gera d'Adda è gestita dal consorzio generale della Roggia Vailata che ha sede presso il comune di Calvenzano ed il cui atto costitutivo risale all'anno 1415.
Il canale inizia vicino al ponte che collega la riva bergamasca di Canonica d'Adda con quella milanese di Vaprio d'Adda. Il cavo di presa è costituito da una diga fissa che attraversa il fiume per più di 130 metri ed è costruito in muratura di ceppo del Brembo fondata su palafitte ed in parte rivestita da lastroni in granito. Sul muro di contenimento c'è una statua di S. Giovanni Nepomuceno messa lì a protezione delle piene del fiume. Le acque della roggia Vailata sono usate per l'irrigazione dei campi e sono state usate fino agli anni Cinquanta come forza motrice per diversi opifici come mulini, pile da riso, torchi, segherie, ecc., che sorsero lungo il suo corso.