Le rane in umido

Home > Da Gustare > > I sapori > Gusto e tradizione > Le rane in umido
Le rane in umido

Basta assaggiarle un volta per rimanere conquistati da questo piatto. Le rane possono essere fatte anche impanate e  fritte.
 

Ingredienti

500 grammi di rane già spellate, 200 grammi di polpa di pomodoro, 3 spicchi d'aglio, 1 cipolla, un ciuffo di prezzemolo, 4 cucchiai di farina, mezzo bicchiere di olio, sale e pepe 
 

Preparazione

Private le rane delle interiora e lavatele ripetutamente in acqua corrente. Fate scaldare in un tegame mezzo bicchiere circa di olio; salate, pepate e infarinate leggermente le rane, allineatele nel tegame e fatele rosolare da ambedue le parti. Aggiungete un trito di aglio, cipolla e prezzemolo, fate insaporire per una decina di minuti, quindi unite la polpa di pomodoro e cuocete per circa un quarto d'ora, bagnando, se necessario, con un poco di acqua calda o brodo. Prima di togliere dal fuoco l’umido di rane aggiustate il sale e spolverizzate con altro prezzemolo tritato. 
 
 

ATTENZIONE

La rana è un anfibio anuro presente in Italia in molte varietà tra le quali sono due le specie buone a fini alimentari: la rana verde (Rana esculenta) e quella comune (Rana temporaria) appartenente al gruppo delle cosi dette “rane rosse”. È bene ricordare che questa rana è, come tutti i rettili e gli anfibi Italiani, protetta dalla Convenzione di Berna che viene a sua volta applicata, a livello italiano, con disposizioni regionali. Pertanto, prima di raccogliere o allevare questo anfibio, consultare gli uffici della regione (Caccia e Pesca)